HomeInformaticaGParted: ridimensiona, sposta o elimina una partizione in OMV

GParted: ridimensiona, sposta o elimina una partizione in OMV

Ridimensiona, sposta o elimina partizioni in modo sicuro in OMV

HomeInformaticaGParted: ridimensiona, sposta o elimina una partizione in OMV

GParted: ridimensiona, sposta o elimina una partizione in OMV

Ridimensiona, sposta o elimina partizioni in modo sicuro in OMV

Ridimensiona, sposta o elimina partizioni in modo sicuro in OMV

N.B.: in questo post possono essere presenti link affiliazione. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Hai clonato il disco di sistema con OMV passando da un disco piccolo a uno più grande, ma il problema persiste? Potresti aver bisogno di allocare lo spazio extra, allargando e spostando le partizioni del disco. La maniera più veloce per farlo è usare GParted, installato su una USB.

Pronto a scoprire come si fa? Ti stupirai di quanto è facile. Iniziamo!

Come ridimensionare una partizione con GParted Live Disk

La procedura durerà circa 20 minuti ed è universale per tutte le distro di Linux (OMV inclusa). Ti servirà solo una penna USB da almeno 0,5gb (esistono ancora? 😂).

In sintesi: dovrai scaricare GParted, metterlo su una USB con balenaEtcher in modo che sia avviabile al posto di OMV, ridimensionare le partizioni, salvare e riavviare.

Passo 1: scaricare GParted

GNOME Partition Editor, abbreviato in GParted, è un software gratuito e leggero che ti permetterà di ridimensionare in modo sicuro qualunque partizione disco di praticamente qualunque computer. Immaginalo come un piccolo sistema operativo a sé stante che si avvia su penna USB (vedi passi successivi), in modo da poter manipolare qualunque altro disco senza problemi di permessi.

Scarica GParted dal sito ufficiale. Seleziona la versione compatibile con l’architettura del tuo server OMV, per esempio amd64 per 64bit.

Sito ufficiale di GNOME Partition Editor (GParted) per il download. Versione a 64 bit.

Passo 2: scaricare BalenaEtcher

BalenaEtcher è un piccolo software gratuito che ti permetterà di creare una USB avviabile (in inglese “bootabile”) a partire dall’immagine disco (in formato “.iso”) di GParted che hai scaricato al passo 2.

Scarica balenaEtcher dal sito ufficiale.

Tanti programmi sono come balenaEtcher, ma è l’unico con un nome così accattivante.

Passo 3: crea una USB avviabile

Apri balenaEtcher, inserisci nel pc una USB (attenzione: tutti i file che ci sono sulla USB verranno cancellati) e fai partire la procedura.

Ho descritto in maniera più prolissa questa procedura, al relativo passo 3 dell’articolo “Clonezilla: guida per clonare l’HDD su un SSD“.

La procedura di “flashaggio” è rapida e indolore. Lo ribadisco: assicurati di salvare i file sulla USB prima di avviare la procedura.

Passo 4: avviare GParted Live Disk

Ora che hai la USB bootabile, inseriscila nel server ed esegui il boot da questa. Potrebbe esser necessario accedere al bios per dire di avviare GParted e non il solito sistema operativo (OMV appunto).

Seleziona la lingua e l’interfaccia grafica. Procedi finché non arrivi in una schermata desktop, mostrata al passo successivo.

Passo 5: avvia GParted e osserva le partizioni

A questo punto non ti resterà altro che cliccare sull’icona “GParted”.

Schermata desktop di GParted Live Disk. Fonte: labalec.fr

Se hai clonato con Clonezilla (guida) il disco di sistema di OMV da 120 gb in uno da 500 gb, potresti trovarti nella seguente situazione:

  • sda1: la partizione di boot (meglio non toccarla)
  • sda2: quella effettivamente utilizzata da OMV, su cui ci sono i varie database di Plex, Calibre, Nextcloud, ecc…
  • sda3: partizione di swap (un’altra cosa a cui è meglio non rugare le sciotte).

Ci sono anche 350 gb non allocati.

Il nostro obiettivo è aumentare la partizione sda2 (allocando lo spazio non usato). La tua situazione di partenza potrebbe esser diversa, quindi controlla e assicurati che sia così.

Situazione di partenza: il disco sda da 500gb totali è partizionato con ben 353 gb non allocati.

Passo 6: muovi e ridimensiona le partizioni

In GParted, ogni modifica (chiamata “operazione“, visibile nel fondo della schermata) viene mostrata istantaneamente, ma viene effettuata solo quando schiaccerai sul simbolo di spunta verde nel menu in alto.

Per modificare o spostare una partizione dovrai selezionarla e poi cliccare il simolo “>|” nel menu in alto a sinistra. Si aprirà una piccola schermata in cui la partizione, mostrata come rettangolino colorato, potrà essere spostata o allargata con un meccanismo analogo a quello di una normale finestra.

Popup di modifica e trascinamento delle partizioni. Fonte: Come ridimensionare una partizione in Windows 10 utilizzando GParted (mitchproduction.com)

Ritornando alla mia situazione, quello che ho fatto è stato:

  1. spostare sda3 in fondo al disco (cliccandola e poi trascinandola a destra)
  2. allargare sda2 (cliccandola e trascinando il lato destro).
Risultato finale dopo aver ridimensionato e partizionato, operazioni confermate.

Passo 6: riavviare

Non ti resta altro che riavviare il sistema, seleziondo dal boot di nuovo il disco di avvio OMV. Puoi rimuovere la USB.

Tutto è bene quel che finisce bene. Selezionare “reboot” al termine della procedura. Ricordati di incrociare le dita sperando che OMV si avvii, questa volta con più spazio di prima!

Commenti, domande? Parliamone!

Ranieri
Ranierihttps://www.ranierisdesk.com/
Mi chiamo Ranieri Domenico Cornaggia, sono laureato in medicina e mi piace la tecnologia, il fitness e gli scacchi. Amo gli animali e le sfide!

Offerte in tecnologia, quando vuoi tu, realmente convenienti.

Dimentica l'ansia del Black Friday. Ogni giorno aiutiamo amici e lettori del blog a risparmiare sul loro prossimo acquisto in tecnologia.

Un solo canale Telegram per tanti prodotti realmente convenienti. Selezioniamo personalmente ogni offerta.

Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter
Iscrivimi
Puoi sempre disiscriverti dopo.
Chiudi
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la cookie policy.

Cerchiamo collaboratori!

Hai una storia o un'idea da raccontare? Lettore di passaggio o creator, diffondi la tua idea!
Contattaci
Chiudi
Cerchiamo collaboratori!