Mini ventilatore USB Aukey, funziona?

0
17

Oggi, dopo la mia prima recensione sul registratore Sony UX560, vi propongo questo nuovo e direi indispensabile oggettino, soprattutto per giornate calde come queste. Ovvero? Il mini ventilatore Aukey! Una volta provato non potrete più farne a meno.

Ventilatore Aukey, perché proprio lui?

Diciamo che questo piccolo ventilatore mi ha salvato non solo da queste giornate insopportabili, ma anche la sessione estiva, permettendomi di studiare anche con questo caldo inaudito (qui mettono temperatura percepita 40°, ed io che pensavo di vivere in montagna!).

Abbiamo comprato il ventilatore perché proprio non resistevamo più, non riuscivamo a concentrarci, sudavamo a state fermi. Così, dopo qualche giorno di agonia e una breve ricerca, abbiamo deciso di comprare, io e il mio inseparabile compagno di avventure e non, il ventilatore Aukey.
Ma perché abbiamo scelto proprio questo? Partiamo cercando di analizzare le maggiori possibilità disponibili.

Ventilatore da terra

Classico, molto grosso e ingombrante, che fa molta aria e molto rumore.

Purtroppo questo non era adatto ai nostri bisogni, cioè che fosse uno strumento portatile, in modo da poterlo spostare con noi, quindi decisamente più piccolo. Inoltre i ventilatori così grandi fanno veramente troppa aria a volte, per cui diventano eccessivi e si rischia di trovarsi il giorno dopo con un mal di gola fortissimo.

Ventilatore usb minuscolo

La seconda opzione erano quei ventilatori minuscoli, con le pale da pochi centimetri diciamo. Questi sicuramente erano molto portatili, ma purtroppo sono anche poco potenti, tendono a essere molto fragili e a durare poco. Concludendo, considerando che il prezzo rimaneva sui 15 euro, non ci convincevano.

Terza opzione, il ventilatore Aukey

Il mini ventilatore Aukey è esattamente la via di mezzo che ci serviva.

  • Non è piccolo come quelli da PC, ma non è nemmeno enorme come uno da terra, e ha comunque dimensioni abbastanza contenute in modo da riuscire a metterlo nello zaino e tenerlo sul tavolo mentre si lavora.
  • Fa una brezza leggera, sufficiente, che non diventa mai fastidiosa, e la direzione dell’aria può essere regolata agilmente, in quanto inclinabile.
  • È silenziosissimo, il ventilatore più silenzioso che abbia mai sentito, e leggerissimo. Ha infatti solo la base in metallo, anche quella leggera ma che dà solidità e permette di posizionarlo anche su superfici irregolari perché non è un treppiede. Potete quindi comodamente posizionarlo a terra e inclinarlo verso l’alto verso di voi senza nessun problema.
  • La griglia di protezione attorno alle eliche è di plastica resistente e leggera e le eliche sono di circa 15 cm.
  • Il ventilatore consuma pochissimo ovvero 2W, quindi lo potete attaccare a qualsiasi dispositivo dotato di una presa USB, quindi PC, Power bank o direttamente alla presa. Con il nostro Power bank (uno normalissimo da 8800mAh) abbiamo calcolato che potrebbe andare ininterrottamente per 18 ore.

Ultima nota positiva, che ci ha fatto propendere verso questo, è stato il prezzo. Costava infatti dieci euro, rispetto agli altri che vengono poco di più ma che mediamente si aggirano sui 15-20 e sono per la maggior parte modelli cinesi con recensioni finte.

Aukey, per la nostra esperienza, non ha mai comprato recensioni, quindi le quattro stelle e mezzo su Amazon se le è tutte meritate.

Quindi ne vale la pena?

Decisamente si! Io consiglio l’acquisto per chiunque non riesce più a sopportare questo caldo e vuole un oggettino piccolo che occupi poco spazio. Per chiunque studi o lavori a una scrivania è l’investimento migliore per migliorare un po’ questa torrida estate.

Spero di esservi stata utile, fateci sapere qui sotto come voi affrontate il caldo, perché noi non sappiamo più come fare!

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Please enter your name here