HomeInformaticaNextcloud problemi con la cartella /tmp: due soluzioni

Nextcloud problemi con la cartella /tmp: due soluzioni

Un problema e due modi per risolverlo: uno smart e uno... un po' meno!

HomeInformaticaNextcloud problemi con la cartella /tmp: due soluzioni

Nextcloud problemi con la cartella /tmp: due soluzioni

Un problema e due modi per risolverlo: uno smart e uno... un po' meno!

Un problema e due modi per risolverlo: uno smart e uno... un po' meno!

N.B.: in questo post possono essere presenti link affiliazione. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Non riesci più a sincronizzare nuovi file con Nextcloud (o Nextcloud Pi) e nei file di log leggi solo “Temporary directory /var/www/nextcloud/data/tmp is not present or writable“? Ho la soluzione, ma se stai leggendo queste righe forse, come me, non sei un super esperto di OpenMediaVault e puoi aver già perso tante ore (nel mio caso due giorni). Il mio consiglio? Fai prima a reinstallare Nextcloud, come spiego in questa sintetica guida all’installazione di Nextcloud Pi per OMV.

Ma un passo per volta. Domande o suggerimenti nei commenti!

Il problema “Temporary directory /var/www/nextcloud/data/tmp is not present or writable”

Da cosa è provocato?

Sembra il problema sia correlato ad un aggiornamento di Nextcloud (forse con la versione 20.0.1 o la 20.0.4). Ero anche contento di aver aggiornato il certificato di Letsencrypt che non si era rinnovato in automatico. Ho colto l’occasione per aggiornare e per abilitare gli aggiornamenti automatici.

Mentre lo facevo pensavo alla frase:

Mai abiliatare gli aggiornamenti automatici!

Ma in cuor mio mi sentivo troppo bene per dare peso a certe voci. Ero veramente al settimo cielo. Eppure non sapevo che avrei passato tutto il giorno successivo a maledirmi di averlo fatto.

La soluzione intelligente: “sistemare” la cartella /tmp

Come ormai mi sono abituato a fare, mi sono messo a cercare la soluzione al problema che pensavo di archiviare in pochi minuti.

Dopo circa 30-40 minuti mi rendo conto che esiste una soluzione che sembra anche piuttosto semplice:

  1. modificare il file php.ini con il seguente codice da terminale di OMV (per esempio con Putty):
sudo nano /etc/php/7.3/fpm/php.ini
  1. trovare e modificare, togliendo il “punto e virgola” (cioè de-commentare) la seguente riga:
; sys_temp_dir = /media/NextCloudPiData/data/tmp

trasformandola quindi in:

sys_temp_dir = /media/NextCloudPiData/data/tmp
  1. cambiare i permessi della cartella in questione con il comando:
chown -R www-data:www-data /media/NextCloudPiData/data/tmp
  1. riavviare apache e php (o in alternativa tutto il server) con i comandi:
sudo service php7.3-fpm restart
sudo service apache2 restart

Questa era la soluzione che, a grandi linee, si può leggere ovunque:

A volte si parla di modificare il file config.php (a proposito: come diamine si fa? Qualcuno me lo dica nei commenti, non trovo soluzioni) o di ripristinare la cartella /tmp in /var/www/nextcloud/data/tmp, attribuendo i giusti permessi.

Tutti, o quasi, hanno risolto abbastanza agilmente. Io putroppo, come già detto, non essendo un esperto del settore, ci ho sbattuto la testa per ore. Ad un certo punto l’odioso errore era sparito, per lasciare il posto ad un secondo e più preoccupante problema: “No E-Tag received from server”. Qualcuno ha anche offerto una ricompensa di 150 dollari per chi lo risolvesse.

La soluzione per incompetenti: installare nuovamente Nextcloud Pi

Dopo forse quattro ore di inutili tentativi, in cui mi chiedevo come sarei andato a letto felice e rilassato quella sera, ero giunto ormai alla conclusione che un abbonamento a Google Drive di 2 euro al mese sarebbe stata la soluzione migliore.

Poi, con un raptus di follia, ho cancellato ogni cartella di configurazione di Nextcloud Pi. Non avevo più niente da perdere.

Insomma, per un attimo mi sono sentito Mr. Bean nel film “l’ultima catastrofe”, quando rovina il quadro e cerca inutilmente di sistemarlo (peggiorando solo la situazione).

L’intento era uno solo, risolvere il problema una volta per tutte. E lo sai cosa? Ci sono riuscito ed in molto meno tempo di quanto avessi impiegato fin qui per sistemare il problema seguendo le soluzioni consigliate. Ho seguito la guida che, ringrazio Dio, avevo scritto.

Take Home message: non sempre la soluzione migliore è la più rapida

Se anche tu, come me, non hai ancora ben capito perché ti sei sbattuto per mettere in piedi un server con OpenMediaVault, allora apprezzerai i miei 2 cents:

a volte, buttare tutto e rifare da capo è la soluzione migliore

Amo comprare usato e il fai da te, ma quando è troppo… è troppo! Domande o suggerimenti? Spazio ai commenti!

Ranierihttps://www.ranierisdesk.com/
Mi chiamo Ranieri Domenico Cornaggia, sono laureato in medicina e mi piace la tecnologia, il fitness e gli scacchi. Amo gli animali e le sfide!

Offerte in tecnologia, quando vuoi tu, realmente convenienti.

Dimentica l'ansia del Black Friday. Ogni giorno aiutiamo amici e lettori del blog a risparmiare sul loro prossimo acquisto in tecnologia.

Un solo canale Telegram per tanti prodotti realmente convenienti. Selezioniamo personalmente ogni offerta.

Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter
Iscrivimi
Puoi sempre disiscriverti dopo.
Chiudi
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la cookie policy.

Cerchiamo collaboratori!

Hai una storia o un'idea da raccontare? Lettore di passaggio o creator, diffondi la tua idea!
Contattaci
Chiudi
Cerchiamo collaboratori!