Ecco perché Asus Vivobook S 510U è il notebook perfetto per chi cerca prestazioni, risparmio e design.

Il modello da me considerato è l’Asus VivoBook S15 S510UN-BQ052T le cui specifiche sono:

  • CPU: i7 8550u
  • RAM: 8gb di ram
  • Memoria: 1 tb hdd
  • GPU: MX150
  • Schermo: 15,6” Full HD

Update: nonostante le settimane di ricerca e dedizione nel filtrare un prodotto che fosse quanto più economico e prestante possibile, con mio grande rammarico (anche per chi ha letto questo articolo e si è fidato nel comprare questo prodotto) devo comunicare che la nvidia mx 150 montata su questo modello è il corrispettivo “castrato” della stessa.

Esistono infatti due versioni di scheda grafica mx150 (nonostante siano dichiaratamente vendute come identiche): la 1d10 e la 1d12; tra le due vi passa un 20-25% di prestazioni.

Non solo questo pc, ma anche molti altri ultrabook hanno lo stesso difetto. Maggiori informazioni qui: Nvidia GeForce MX150: variante più lenta avvistata in alcuni Ultrabook

Premessa

Recentemente ho dovuto acquistare un nuovo pc per rimpiazzare il mio Acer che ha deciso di lasciarmi a piedi anzitempo dopo neanche 3 anni di servizio.

Chi mi conosce bene sa che sono “uno smanettone” del pc e sa inoltre che amo così tanto i pc che ne vorrei sposare uno all’età di 16 anni mi sono assemblato la mia prima workstation spendendo, lo ricordo bene, oltre 1000 euro da Prokoo, nel lontano 2010. Da allora ho montato, assemblato con pezzi dalla discarica, ricercato su intenet e nei negozi fisici, computers che fossero ciò che parenti, amici e conoscenti stavano cercando.

Perché Asus Vivobook S 510U è il giusto compromesso

La scelta è ricaduta, dopo un paio di settimane di ricerca “as usual”, su questo Asus Vivobook S 510U e con questa recensione che mi appresto a scrivere spero di convincervi che sia stata la scelta migliore.

Sul lato destro si possono trovare: jack per la carica e per la musica, una porta usb full size 3.0 e una tipo C, una hdmi (credo di ultima generazione).

Sul lato sinistro ci sono 2 porte USB (2.0), lo slot per SD e i led di carica e di utilizzo del processore.

Cos’è e per chi è questo notebook: la risposta alle vostre domande

Se state leggendo queste righe è perché avete già un’idea di cosa può fare o meno questa splendida sottiletta metallica. Quello che forse vi state ancora domandando è se è adatto alle vostre necessità. Soprattutto se queste sono lavorative.

Lasciatemi quindi spendere due parole “volgari” che, senza troppi tecnicismi, permettono di farvi capire se questo pc è adatto a:

  • Modificare le foto con photoshop/lightroom o altri software di visual editing
  • Progettare con solidworks
  • Modificare video in 4k
  • Essere usato in università (=buona autonomia e portabilità)
  • Giocare anche a titoli moderni.

La risposta a tutte queste necessità si chiama proprio Asus Vivobook S 510U. Se volete un notebook che non vi lasci a piedi e che sia dotato di grandi prestazioni ad un prezzo contenuto (poco più di 700 euro), questo pc è quello che stavate cercando.

La potenza di calcolo: I7 8550u vs i7 7500u

Dal punto di vista prestazionale, ci sono davvero pochi modelli (molto costosi) che possono garantirvi più potenza di calcolo, a scapito comunque di una diminuzione della autonomia e con aumenti prestazionali notabili solo ed esclusivamente nell’elaborazione di progetti molto, molto ma molto complessi.

La cpu di questa bestia è il più recente top di gamma in classe consumer (che non costi un rene) della Intel. Stiamo parlando del i7 8550u che, per farvi capire un attimo le sue capacità, il famosissimo sito web CPU Benchmark ottiene un punteggio medio di ben 8300. Per farvi capire di cosa stiamo parlando, anche a chi non se ne intende proprio di informatica, è bene ricordare che la generazione precedente (i7 7500u), uscita circa un anno prima, otteneva un punteggio di nemmeno 5200.

Sappiate che il salto prestazionale che c’è stato tra l’ottava generazione e la settima è devastante e mai si è verificato prima d’ora. Questo spiega come mai i pc in offerta generalmente montino l’i7 7500u. Non fatevi abbindolare! Per lo stesso prezzo o quasi, molto spesso, potete ottenre un pc “che va” un 70% in più!

Il cuore di questo pc è meglio del vostro, quasi. I7 8850U e nVidia MX150. Che volete di più dalla vita?

nVidia GeForce MX150

Dal punto di vista del gaming e del video editing non sarà certamente il top, ma ci si avvicina davvero molto. Per farvi capire che cosa potrebbe essere meglio basti pensare che se volete di più avete solo 2 opzioni:

  1. Comprate un pc da gaming (più costoso, ingombrante e con meno autonomia)
  2. Comprate una workstation con scheda grafica dedicata dichiaratamente alla progettazione cad et simili (anche qui si parla di qualche migliaio di euro).

…ma sono piuttosto confidente che se siete finiti qui, non siete proprio propensi a questo genere di cose.

La scheda grafica di questo pc forse è davvero “the sweet point” per quanto riguarda prestazioni e consumo. Stiamo parlando della nVidia GeForce MX150 che, rispetto alla grafica integrata nei notebook senza grafica dedicata (la intel graphics UHD 620), prestaziona circa 3 volte tanto. Questo è più che sufficiente per permettervi di poter giocare a PUBG, The Sims 4, GTA V e molti altri giochi con una grafica e fps accettabili (cercate su Youtube: ci sono tanti video che lo dimostrano!).

Edit: come già riportato a inizio articolo, questo pc (e altri) hanno la versione “sfortunata” della mx150, più lenta del 20-25%. Commenta anche tu qui sotto esprimendo la tua indignazione.

Qual è il difetto di questo notebook?

C’è solo un difetto: per fare splendere questo gioiello dovreste comprare un ssd e sostituire il disco meccanico da 1tb originale allegato.

Perché? Perché un ssd è decisamente più veloce. Mediamente anche fino a 10 volte più veloce! Ma aspetta, so già che stai pensando:

non invalida la garanzia?

La risposta è

no.

Ecco i motivi:

  1. numerose testimonianze dicono che, fintanto che non rompi un sigillo di garanzia (e in questo pc non c’è) non c’è nessun problema e più volte nella loro esperienza non hanno avuto problemi con l’assistenza tecnica gratuita anche dopo sostituzione del disco.
  2. se lo fai in un centro abilitato hai l’estrema sicurezza di validità della garanzia.

Quale ssd comprare?

Numerosissimi intenditori e siti web saprebbero dirvi la stessa cosa: compra il Samsung EVO 860. Ma se hai tra le mani questo Asus Vivobook S 510 si può anche osare di più e usare un ssd con attacco m.2 NVMe che raggiunge prestazioni ancora più alte. Stiamo parlando del Samsung 960 evo.

Questa marca offre davvero ottime prestazioni rispetto ai concorrenti (comunque validi), ma che non brillano. Una particolarità sono i software:

  • Samsung Data Migration (che facilita il trasferimento dei dati da un disco all’altro)
  • Samsung Magician (che permette l’ottimizzazione in un click del nuovo ssd)

Come fare: teardown Asus Vivobook S

Il procedimento è molto semplice e anche una persona senza esperienza, con la dovuta prudenza e ansia, è in grado di portare a termine il task senza che qualche cosa vada storto.

  1. Procuratevi un panno o del cartone, sufficientemente ampio da appoggiare il vostro prezioso pc sottosopra, in modo che la superficie non si righi.

    Anche se non ben visibile, ho segnato le viti che sono da svitare. Usate un buon cacciavite piccolo a stella e tutto andrà per il verso giusto. Attenzione a ordinare le viti in modo da saperle esattamente mettere al posto originale una volta chiuso il tutto. Per 2 viti dovrete scollare (facendo delicatamente leva) i due piedini posteriori.
  2. Con un cacciavite a stella svitate le viti lungo il perimetro (tutte) e le due poste sotto i gommini nella parte più distale (guardate la figura per aiutarvi). Consiglio: riponete le viti in un ordine ben preciso senza mischiarle siccome sono di lunghezze differente. Attenzione a non spanarle.
  3. Con l’aiuto di una carta di credito o di utensili appositi come questi potete delicatamente e gradualmente staccare la scocca in plastica dal corpo. Abbiate pazienza e procedete con cura. Non usate assolutamente attrezzi in metallo perché potreste facilmente danneggiare la componentistica interna o anche semplicemente il bordo esterno.
  4. svitate le ulteriori viti che fermano il disco e ponente il vostro ssd da 2,5 pollici o in alternativa potete inserire il vostro ssd tipo M.2 (nello spazio indicato in figura).

    In basso a sinistra è visibile lo slot per m.2 (se volete letteralmente volare). Di fianco l’hdd della HGST che vi fa tanto dannare quando aprite un file word. Superiormente è visibile anche lo slot per sodimm ddr4 in cui potreste inserire un altro banco da 8 gb.
  5. Richiudete tutto con cura e con calma. Il prossimo passo sarà quello di usare un software che cloni il disco e, ovviamente, il cambiare il boot order da bios (qui potete trovare una delle innumerevoli guide che spiegano come fare).

Per quanto riguarda il software di clonaggio io consiglio di usare Samsung Data Migration che, nonostante non sia il migliore – forse – è di gran lunga quello più user friendly. Va da sé che dovete aver comprato un ssd Samsung per usare questo software. Potete trovare il tutto al sito ufficiale qui.

In conclusione

Se non avete ancora deciso, sappiate che questo Asus forse non è la perfezione fatta macchina, ma di sicuro rappresenta una buona approssimazione e come tale non potete sbagliare a comprarlo!

Siete in cerca di un buon pc e non vi piace questo Asus? Scrivetecelo nei commenti qui sotto e vi aiuteremo nelle ricerche!

1 commento

LASCIA UNA RISPOSTA

Commenta qui!
Inserisci il tuo nome qui