Home Informatica Recensione Ubiquiti LiteBeam M5 23 dBi

Recensione Ubiquiti LiteBeam M5 23 dBi

Home Informatica Recensione Ubiquiti LiteBeam M5 23 dBi

Recensione Ubiquiti LiteBeam M5 23 dBi

N.B.: in questo post possono essere presenti link affiliazione.

Indeciso sull’acquisto della Ubiquiti LiteBeam M5? Questa breve articolo ti permetterà di capire cosa contiene la confezione e quanto effettivamente può essere utile oppure stressante configurare due di queste antenne per una “portare internet in una seconda abitazione senza fare un secondo abbonamento internet” (cioè in gergo fare una connessione point to point).

Questa mia piccola esperienza si basa su anni di utilizzo delle antenne, ma non pensare che io sia un esperto del settore. Tutte cose che puoi fare benissimo anche tu. Anzi, se hai realizzato una connessione di questo tipo potresti dirimi fino a che distanze ti sei spinto!

Se invece hai già acquistato due Ubiquiti LiteBeam M5 e non sai come configurarle, oppure vuoi sapere cosa dice la legislazione italiana a tal riguardo, ti consiglio di legger l’articolo dove spiego come configurarle passo a passo.

Contenuto della confezione

Nel contenuto della confezione puoi trovare:

  • una antenna (arriva smontata, ma con istruzioni di assemblaggio molto chiare con immagini e in multilingua, non necessiti di viti per montarle!);
  • una fascetta (per affrancare l’antenna a un palo);
  • l’alimentatore PoE (lo collegate alla corrente tramite presa schuko ed ha due porte ethernet: una che collegate all’antenna e trasmette/riceve dati e alimenta l’antenna che quindi non ha bisogno di ulteriori cavi, e l’altra che va al vostro modem/router/switch).

Attenzione: non ci sono cavi ethernet! Se volete collegare due abitazioni, e non avete già altre antenne wi-fi, vi servono 4 cavi ethernet (come questi).

Recensione Ubiquiti LiteBeam M5

Prime impressioni

Devo ammetterlo: all’inizio non ho trovato una guida lineare e in italiano che mi spiegasse passo dopo passo come configurare queste Ubiquiti LiteBeam M5. Tuttavia, dopo un paio di pomeriggi di ricerca e molti di più di revisione, sono riuscito a mettere insieme una piccola guida che potrebbe tornare utile anche a te se stai per connettere due di queste antenne per portare internet in una seconda abitazione.

Il posizionamento è stato facile e nel mio caso, siccome la seconda casa era vicina (meno di 200 metri), non ho dovuto nemmeno fare l’allineamento con il software.

Come hanno retto a distanza di qualche anno?

A distanza di 3 (o 4 anni?), funziono egregiamente. Le volte che il segnale è stato scollegato, che si contando sulle dita di una mano, erano state colpa mia che per sbaglio urtavo il cavo di alimentazione e le spegnevo.

…si, ogni tanto sono un po’ distratto!

Senza ombra di dubbio consiglierei questo prodotto a chiunque abbia la necessità di allacciare un luogo ad internet (stanza o seconda abitazione o casa sull’albero) senza dover spendere un patrimonio in un abbonamento internet aggiuntivo. Meglio comprare 100 euro di antenne che spendere 20 euro (se va bene) al mese tutti i mesi, no?

Domande e consigli?

Come sempre ti invito a “droppare” un commento proprio qui sotto e a raccontarmi la tua esperienza o, meglio ancora, le tue domande e dubbi al riguardo. Magari posso aiutarti a risolverli!

Ranierihttps://www.ranierisdesk.com/
Mi chiamo Ranieri Domenico Cornaggia, studio medicina e mi piace la tecnologia, il fitness e gli scacchi. Amo gli animali e le sfide!

Commenti

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La tecnologia che cerchi costa troppo?

Selezioniamo personalmente ogni offerta!
Si, voglio risparmiare
close-link
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la cookie policy.