AGGIORNAMENTO 29/04/2018

Finalmente Bestshopping è stato integrato nel sito ed è trovabile a questa pagina. Qui potete direttamente cercare il negozio e procedere, attraverso i link forniti, all’acquisto!

Se non siete ancora iscritti a SixthContinent potete farlo subito cliccando qui: iscriviti subito.

Leggi quanto ho risparmiato dopo 5 mesi: SixthContinent: nuove regole e quanto ho risparmiato dopo 5 mesi


Recentemente ho preso una nuova fissa che ora voglio condividere con te: si chiama SixthContinent e si integra perfettamente con BestShopping per raggiungere un unico e costante obiettivo. Quale? Farti risparmiare sulle tue normali spese mensili!

Se conoscete il mio stile, sapete che non sono solito scrivere cose che sono già leggibili in rete (almeno… ci provo!). Ecco perché voglio mettere in luce alcune cose interessanti, un’opinione che come sempre cerca di essere quanto più “praticona” e carica di esperienza possibile.

SixthContinent: ci si può fidare di Mr. Politi?

Vi sono davvero tanti articoli a riguardo, ma tutti datati qualche mese ora e tutti stranamente concordi e ripetenti le stesse cose. Un po’ strana come cosa, oppure sono io che sono troppo sospettoso? Decido di indagare ulteriormente (curiosità, non altro!).

Scopro che il creatore è un italiano, un noto imprenditore il cui nome è Fabrizio Politi. Ora: io sono poco più che un ragazzo e davvero non ne so nulla di economia, così come l’obiettivo non è quello di gettare fango su nessuno, anzi! Non mi sento però in volontà di omettere parte della mia esperienza (che spero voi proviate in toto) e quindi non posso non dirvi che “googolando” il nome sopra evidenziato la prima notizia che leggo è “Fabrizio politi indagato per mafia“. Si tratta di una notizia vecchia almeno 4-5 anni fa (qui potete leggere la notizia nel dettaglio).

NON PANICATE: SixthContinent non è – spero – nato da intenti mafiosi. Non tocca infatti a me dire a voi cari lettori chi governa il nostro paese e con quali capi di accusa (non mi riferisco in particolare a qualcuno, piuttosto è per dire che ogni mese qualcuno è indagato). Tutte le accuse sono cadute, a significare che non c’è nulla da temere. Siamo uomini: fidiamoci e corriamo rischi che di certezze in questa vita ve ne sono davvero ben poche (anzi, solo una: la morte).

SixthContinent nel futuro, forse, potrà diventare una vera e propria banca!

Cashback e economia toroidale: i pilastri della “genialata”

Mr. Politi (il nickname dello stesso F. Politi) sulla piattaforma SixthContinent ha – in vero – fatto una cosa rivoluzionaria: ha portato in Italia (esattamente a novembre 2017) qualche cosa che nel mondo vi era solo in parte (o addirittura assente). Un modello di economia non piramidale (dove pochi si arricchiscono), ma toroidale (ove parte del guadagno viene redistribuito a tutti).

A questo va aggiunto il principio del “cashback“. Non lo conoscete? Nemmeno io con l’esattezza, ma il principio è uno solo: se voi acquistate “passando attraverso un link” alla fine vi verrà restituita una piccola percentuale della spesa finale. Detto così è uno schifo, lo so. Non è nemmeno semplice scriverlo, perché come disse nel lontano ‘800 il famoso poeta e filosofo Henri-Frédéric Amiel:

“Capire è difficilissimo; farsi capire è una smisurata ambizione.”

Un po’ di chiarezza

Sixthcontinente non vende un prodotto finito, ma giftcard che sono spendibili in negozi fisici e online (si parla di più di 1000 brands tra cui spiccano Ikea, Amazon, ePrice, Zalando, Decathlon, Esso, Total, Eni, ecc…). Queste gift card non sono nulla di campato per aria: esistono e sono acquistabili (come ogni volta mostra nella descrizione lo stesso SXC) direttamente dal negozio che le produce.

Ma allora dove sta il vantaggio di acquistarle su SXC? Il cashback, ma non solo.

Se vi registrate sulla piattaforma riceverete ogni giorno, senza fare nulla dei soldi. Si parla di centesimi (in genere 20-30 al giorni), ma nell’ottica del risparmio fanno la differenza.

Nero su bianco quello voi risparmiate nei seguenti modi:

  1. Al momento dell’iscrizione ricevete un equivalente di 10 euro;
  2. ogni giorno ricevete il “credito di cittadinanza” derivante dal profitto che SXC ottiene (pubblicità, accordi con i partners ottenuti acquistando da loro ingenti quantità di carte poi vendute agli utenti). Corrispondono a circa 5-6 euro al mese. Non dovete fare nulla per ottenerlo. Lo avrete sempre;
  3. per praticamente ogni giftcard acquistata dal portale ottenete il cashback (variabile e indicato per ogni carta). Col principio che i negozi più famosi hanno valori più bassi (1-3%), mentre quelli sconosciuti pagheranno per mettersi in mostra (offrendo cashback di più del 50%);
  4. per ogni acquisto effettuato dagli amici che voi avete invitato otterrete una percentuale variabile (in rete si dice 1%, ma dalla mia esperienza posso dirvi che è inferiore). Questo per sempre (finché i vostri amici acquistano);
  5. raggiungendo “l’extraprofit” o multipli di esso (ovvero se acquistate sulla piattaforma per 300 euro o multipli): uno solo di esso corrisponde a circa 10-15 euro una tantum al mese (ogni mese dovete raggiungerlo nuovamente);
  6. in più, per azioni come “registrazione”, “log-in girnaliero”, “commenti pubblicati inerentemente alla carta acquistata” risparmierete ulteriormente (in “punti”, vedi sotto!)

Ma come vengono restituiti questi “risparmi”? In due modalità:

  • EURO: ponendoli nel vostro “portafoglio virtuale” che si crea in automatico al momento dell’iscrizione su SixthContinent;
  • PUNTI MOMOSY: che sono stati inventati dallo stesso Politi. 2500 punti valgono 1 euro (potrebbe variare nel futuro).

Come effettivamente “usare” questi risparmi

Ok, ora vi starete chiedendo: “ma poi li posso prelevare questi soldoni???“; la risposta è NO. Sia punti che euro li potete spendere solamente per scontare al massimo fino al 50% l’acquisto di giftcard sullo stesso SXC .

“Ahhh ecco la fregatura!” direte! E invece… no! Supponete infatti di dover acquistare il vostro novo bilanciere olimpionico da 100 euro da Amazon e avete 50 euro risparmiati nel suddetto modo. Vi basta andare su SixthContinent e acquistare un buono da 100, usando i 50 risparmiati (tra punti e euro) acquistare con quella carta e tenervi i 50 euro fisici che avreste dovuto spendere nell’acquisto.

MA DOVE STA LA FREGATURA?

Nessuna fregatura. Tutti sono ricchi e felici:

  • Mr. Politi fa i suoi interessi e guadagna (giustamente);
  • i negozi che aderiscono guadagnano di più;
  • tu guadagni una piccola frazione, sufficiente per farti felice.

Punti critici del sistema

Ecco cosa realmente però dovete sapere:

  • DOVETE FARE UN ACQUISTO AL MESE PER EVITARE DI VEDERE AZZERATO IL VOSTRO CONTO VIRTUALE (NON I PUNTI). Questo per evitare che account inattivi accumulino denaro “perdendolo” perché non più in circolo. Questa somma è ridistribuita a chi è tanto attivo (costituisce l’extraprofit!); Non serve farne di più. Basta un buono amazon da 25 euro (in questo modo lo pagate ogni volta 20 euro);
  • per il primo acquisto dovete richiedere un PIN (codice numerico) che vi verrà recapitato a casa gratuitamente in un paio di giorni (misura introdotta per poter confermare il vostro indirizzo). Dovrete inserirlo in una apposita casella nel vostro profilo una sola volta;
  • per ogni gift card dovete aspettare 3 giorni lavorativi prima di poterla usare, fatta eccezione di acquistarne insieme un’altra definita “sponsorizzata”. In soldoni loro si ritagliano ulteriore tempo utile, evidentemente, per generare ulteriormente profitto (nulla in contrario) e sono disposti a rinunciarvici se tu ti impegni a spendere soldi in un negozio (al 90% mai sentito). LOL;
  • Alcune carte hanno delle spese di spedizione che, evitando di acquistare carte obiettivamente atte ad alimentare il consumismo, azzerano il guadagno; esempio: carta Iperal ha cashback di 2,5 euro. Supponendo che spendo meno di 300 euro in ogni caso al mese (quindi non otterrei l’extraprofit), se ne acquistassi solo una perderei – pagando 7 euro le spedizione – al netto 5 euro. Peccato!
  • Non dovete pensare a SXC come fonte di guadagno immediato, ma di risparmio nel tempo (su ciò ci ritorno nelle conclusioni più avanti).

Ma BestShopping cosa c’entra?

Bestshopping è una piattaforma che esiste da 10 anni (anche questa è italiana) e paga su bonifico/paypal/carta di credito una volta raggiunti i 40 euro di soldini risparmiati esclusivamente con cashback. Offre cashback anche doppi rispetto a SixthContinent, ma non sempre. Alcuni negozi non hanno praticamente mai ritorno economico diretto (vedasi i buoni Amazon).

Non ha punti, non ha spese minime. I soldi risparmiati sono tuoi per sempre. Dove sta la fregatura? Nessuna (anche loro ovviamente guadagnano e si è tutti felici in allegria).

La vera intelligenza sta nel combinare le cose! Prima passi da SXC, poi passi attraverso Bestshopping e ottieni un risparmio che è anche più del doppio rispetto a quello che avresti solamente ad usare il primo portale.

Non a caso BS è – anche se non mi è molto chiaro – integrato o quasi (insomma c’è un pulsante che poi scompare senza lasciare traccia, lo potete trovare qui) sullo stesso SixthContinent! Siccome non vanno in conflitto perché non usarli tutti e due?

Qualche esempio di risparmio con SixthContinent

La mia ragazza deve acquistare un libro per l’università. Prezzo di listino 161 euro. Da Amazon 138. Se si passa da SXC e si acquista una Multicard Italia da 100 e una da 50, si attendono 3 giorni, li si converte in buoni spendibili sul noto portale e-commerce e alla fine si ha un risparmio di circa 2 euro. Ma se convertiamo la carta per la Feltrinelli e passiamo poi attraverso il link di Bestshopping alla fine otteniamo un pauroso 5% che sono 7 euro netti!

E ancora: acquisto 4% carta Zooplus da SXC per poi usarla passando attraverso BS che offre un ulteriore 2%. Non male no?

Freezer da eprice passando attraverso SXC e BS per un totale di 1,5 + 2,7 % sul totale di 140 euro.

Se vi dico che sui carburanti alcune marche offrono anche l’1,5%, lo provate?

Mia suocera doveva acquistare per 1500 da ikea. Quando ha saputo che poteva risparmiare l’1,5% (e sapendo che acquista assiduamente da li) è impazzita.

Concludendo, ultima considerazione

Bisogna tenere presente due cose molto importanti.

  1. Tutto questo sistema guadagna anche dal fatto che voi acquistate le carte e poi le dimenticate perché siete un poco smemorati (mi ci metto per primo io che ho acquistato 2 buoni per le QC terme di Milano con cashback al 7,5 % una settimana fa e quasi mi esce di testa…);
  2. l’ottica non è “devo provare tante carte perché risparmio o arrivo all’extraprofit” e neppure “mh, per solo il 2% devo passare da un sito all’altro: non ne vale la pena perché su 100 euro ne guadagno solo 2”, ma piuttosto “siccome devo già acquistare e alla fine dell’anno potrei anche ottenere 100-300 euro puliti in più, lo faccio come una formichina, guardando il risultato sul lungo periodo”. Basta che pensate che le banche al massimo vi danno, con un deposito bloccato per un anno o più di 10000 euro, l’uno percento. Qualunque cosa sopra l’uno è ottimo.

Se la cosa vi interessa iscrivetevi subito attraverso questo link e se siete ancora confusi o perplessi non esitata a commentare qui sotto!

Se trovate che questa guida sia stata utile condividete e fate girare la notizia… SXC diventerà sempre più famoso nel 2018!

5 Commenti

  1. ottimo articolo. aggiungerei solo una cosa, appena iscritti, conviene chiedere subito il pin, essenziale per poter acquistare alcuni tipi di carte (es amazon). il pin viene spedito a casa, quindi ci vogliono alcuni giorni. altrimenti si rischia di arrivare all’ ultimo giorno del mese (giorno ideale per monetizzare i crediti e i punti…) e ci si trova impossibilitati a comperare il buono amazon!

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui