HomeWeb & BusinessComprare casa: 5 consigli per chi parte da zero

Comprare casa: 5 consigli per chi parte da zero

Perché nella, come negli scacchi, ci vuole strategia e un piano accurato!

HomeWeb & BusinessComprare casa: 5 consigli per chi parte da zero

Comprare casa: 5 consigli per chi parte da zero

Perché nella, come negli scacchi, ci vuole strategia e un piano accurato!

Perché nella, come negli scacchi, ci vuole strategia e un piano accurato!

N.B.: in questo post possono essere presenti link affiliazione. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Stai pensando di comprare casa, magari per non pagare un affitto? Ma come si compra una casa? Quali sono le cose da guardare? Come si fa a capire se è un buon affare oppure è da evitare? Quanto spendere e dove approfondire? E poi: sarà proprio la cosa giusta?

Premessa: sono un giovane che di lavoro fa tutt’altro che comprare case, quindi leggi i seguenti consigli con critica, prendendoli come spunti per approfondire, piuttosto che come verità inconfutabili.

L’obiettivo di questa guida è fornirti risposte per farti risparmiare tempo, aiutandoti davvero a comprare casa e, perché no, sperare ad avere anche qualche consiglio da te sull’argomento.

#1 Non avere fretta

Forse è difficile da credere, ma è probabile che la prima casa che vedrai ti sembrerà stupenda. E vorrai comprarla, perché continuerai a vedere le altre case e pensare a lei. Crederai che sia unica ed insostituibile e sarai pronto, per lei, a superare ogni budget di spesa previsto e a minimizzare i costi necessari per l’acquisto.

Comprare casa può essere simile ad una storia di amore, ma è anche una questione di testa, soprattutto per evitare che tu ti impegni in un mutuo per qualche cosa dal quale poi non si può facilmente rompere. D’altro canto, sposeresti mai una ragazza dopo averla vista solo al primo appuntamento?

Ricorda: ogni volta che vorrai fare qualche cosa di impulsivo, fermati e rimanda la decisione.

#2 Pensa come un imprenditore

Contrariamente a quanto si possa credere: comprare casa non è un investimento, ma una grossa spesa. Bollette, tasse, oneri a non finire. Ma serve. E va bene risparmiare e ponderare l’acquisto, ma è anche vero che non si può vivere a crecker e formaggio tutta la vita, giusto?

Semplificando, la prima casa che comprerai verosimilmente non sarà un investimento immobiliare a tutti gli effetti, ma sarà il luogo in cui vivrai. Tuttavia ragionare come se lo fosse, nel lungo periodo, può aiutare molto.

Chiediti per quanto tempo intendi rimanere in quella casa, il motivo per cui la compri e pensa a quanti soldi stai per mettere sul piatto. Sii molto critico e duro con te stesso. Fissati un budget. Se puoi, immagina di dover affittare o rivendere la casa, in modo da recuperare in relativamente tempi brevi l’investimento.

Ricollegandoci a quanto detto al consiglio precedente: devi riuscire a essere annoiato quando parli di investimenti. Non dovresti essere eccessivamente entusiasta.

Ma Rani, questo è l’affare della vita!

Tu dopo aver visto la prima stalla da ristrutturare. in vendita ad un’asta giudiziaria

Lo ribadisco: non sono un investitore esperto, il buon consiglio “pensaci sopra due volte”, in questo caso, ripaga sempre. Se l’affare ti sfugge significa che avevi ragione e che hai un buon metodo per valutare gli immobili; ne troverai altri. Se invece non succede nulla, significa che hai più tempo per valutare l’acquisto e, magari, per capire il perché nessun altro è interessato quanto te all’appartamento.

#3 Studia la zona

Prima di comprare qualche cosa dovremmo provarla. Questo vale più che mai anche quando si tratta di comprare casa. Ma come si fa a provare una casa? Semplice: non si prova la casa, ma si vive la zona, il quartiere. Solo frequentandolo per alcune settimane, giorno dopo giorno, ti renderai conto di come è asservita la zona dai mezzi, dai punti di interesse che possono rappresentare un interesse per te o che fanno apprezzare o svalutare la casa.

Come regola generale è sconsigliato comprare casa in un luogo senza conoscerlo adeguatamente. Delimita una zona e cerca di farla tua: vai a camminare, a fare la spesa, usa i mezzi pubblici, frequenta le palestre della zona. Raccogli informazioni.

Devi capire quante case sono in vendita nella zona, a quanto effettivamente si vendono (e non il prezzo a cui la vogliono vendere). Più pazienza hai e più il risultato finale sarà potenzialmente più puro da errori.

#4 Affina la tua forma mentis

A questo punto avrai intuito che dietro all’atto di comprare casa si possono celare potenzialmente non pochi problemi e costi. Mano a mano che ti immergerai nel mercato immobiliare, tra le offerte e le terminologie, la tua comprensione della situazione migliorerà.

Da scacchista mi piace fare un parallelismo, dicendo che un forte giocatore è colui che valuta correttamente la posizione. Ha una migliore comprensione del gioco, affinata pian piano nel tempo, leggendo libri, prendendo lezioni e batoste da giocatori più quotati.

Spese notarili, imposte, IMU, tari, spese impreviste, di ristrutturazione, per l’arredamento e il cambio degli infissi. E poi il tempo per fare tutto ciò. Sono solo alcune delle cose che dovresti tenere a mente quando pensi di comprare casa.

Senza pensare di dover diventare imprenditori immobiliari navigati, possiamo comunque accontentarci di approfondire la parte teorica. Bastano veramente pochi euro e pochi minuti al giorno. Di seguito alcuni testi che ho personalmente letto e che ti consiglio, uno tra tutti Rivoluzione immobiliare, di Giuseppe Gatti.

Altri ottimi spunti di apprendimento, per i più anglofoni, sono i video di Stephen Graham, come il seguente.

#5 Sii analitico

Quando si tratta di comparare oggetti complessi, in questo caso immobili, è facile esser sopraffatti da decine (per non dire centinaia) di parametri. Quando si tratta di paragonare tante informazioni, come per esempio metratura, distanza da un punto di interesse, esposizione, numero di stanze, quartiere, efficienza energetica, piano e presenza di box auto potrebbe venirti un mal di testa incredibile con conseguenza paralisi decisionale e messa in dubbio della stessa bontà della tua decisione di comprare casa.

Quello che ti consiglio è quello che a me ha aiutato molto, un metodo che uso anche quando paragono computer (la mia passione), che ho adottato sotto consiglio di un mio caro amico molto metodico: fai una tabella Excel/Google fogli.

Come per tutte le tabelle e in genere schemi, ritengo molto importante che ogni aspetto sia compreso e “elaborato personalmente” affinché questo sia interiorizzato da chi lo usa. Lo scopo principale di una tabella è mettere per iscritto il nostro pensiero, elaborandolo e semplificandolo in modo che ansia, preoccupazioni e stress siano solo un ricordo.

Se stai pensando di comprare casa a Monza posso darti una mano! Parliamone!

Ranierihttps://www.ranierisdesk.com/
Mi chiamo Ranieri Domenico Cornaggia, sono laureato in medicina e mi piace la tecnologia, il fitness e gli scacchi. Amo gli animali e le sfide!

Offerte in tecnologia, quando vuoi tu, realmente convenienti.

Dimentica l'ansia del Black Friday. Ogni giorno aiutiamo amici e lettori del blog a risparmiare sul loro prossimo acquisto in tecnologia.

Un solo canale Telegram per tanti prodotti realmente convenienti. Selezioniamo personalmente ogni offerta.

Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter
Iscrivimi
Puoi sempre disiscriverti dopo.
Chiudi
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la cookie policy.

Cerchiamo collaboratori!

Hai una storia o un'idea da raccontare? Lettore di passaggio o creator, diffondi la tua idea!
Contattaci
Chiudi
Cerchiamo collaboratori!