Homein viaggioGlamping Bella Baia, Maiori, recensione!

Glamping Bella Baia, Maiori, recensione!

Economico e unico. Un campeggio indimenticabile!

Homein viaggioGlamping Bella Baia, Maiori, recensione!

Glamping Bella Baia, Maiori, recensione!

Economico e unico. Un campeggio indimenticabile!

Economico e unico. Un campeggio indimenticabile!

N.B.: in questo post possono essere presenti link affiliazione. In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Immagina un campeggio con vista mare, in cui poter riposare con vista mare, senza dover rinunciare alle comodità di casa (come un bagno e una cucina). Quel posto esiste per davvero, si trova a Maiori (Costiera Amalfitana) e si chiama Glamping Bella Baia.

Appartamenti, ampie tende da Glamping e piazzole sotto i limoni per posizionare la tua tenda.

Noi ci siamo stati per sette giorni e lo consigliamo alle coppie e agli amici.

Per qualunque domanda o se vuoi condividere la tua esperienza in questo campeggio (o di simili), commenta in fondo all’articolo!

Bella Baia: un campeggio da sogno

Il Glamping Bella Baia é situato a Maiori, é ricco di spazi comuni in cui sentirsi come a casa ed offre una vista mozzafiato sul mare. Ormai caratteristica la lunga scalinata che ti porterà dal bordo strada alla spiaggia del Cavallo Morto, praticamente privata siccome raggiungibile solo a nuoto!

Maiori: posizione strategica

Il Glamping Bella Baia é situato a Maiori, nel cuore della Costiera Amalfitana. A pochi km di distanza si possono raggiungere città magnifiche come Amalfi, Capri, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Cetara e Vietri.

Noi abbiamo noleggiato una moto a Minori, tuttavia questi paesi sono visitabili tutti con i bus. Il glamping Bella Baia presenta la fermata della navetta proprio davanti (località Cannaverde).

Spazi comuni e clima di convivialità

Noi siamo stati accolti da una ragazza molto carina e gentile, che crediamo possa essere la figlia dei due proprietari che spesso si possono trovare a parlare con gli ospiti o a fare lavori nel Glamping Bella Baia.

La gestione familiare é eccellente conferendoti fin da subito la sensazione di esser accolto a braccia aperte in una seconda famiglia.

Persino i disguidi sono risolti molto velocemente. Per esempio ci é stato concesso di spostarci nella piazzola per tende che preferivamo, senza alcun problema.

Gli spazi non mancano: ampi terrazzamenti con più bagni (con pure la carta igienica!) e cucine, complete di pentole, fornelli a gas e frigoriferi. E poi terrazze. Tante terrazze con sdraio, tavolini e sedie. C’è pure un barbecue.

Cosa si può voler di più?

Ii terrazzamenti con i limoni e i 300 (e rotti) gradini

Il glamping Bella Baia é distribuito su svariati terrazzamenti adibiti alla coltivazione di limoni.

Tra la strada e il mare ci sono tante scale. Quante? Abbiamo provato a contare ogni gradino e più volte il risultato é stato maggiore di 300. Tutto spettacolare e molto trendy da pubblicizzare. Il dramma pero é quando ogni mattina devi salirle per raggiungere la strada.

Ipotizzando 20 cm a gradino e un piano di 3 metri e mezzo, stiamo parlando dell’equivalente farsi 17 piani ogni santo giorno. Se poi vuoi fare come noi, che vogliamo mangiarci la sfogliatella al bar del paese vicino, beh, significa che lo fai a digiuno.

Non c’è squat che tenga. Per chi mi conosce sa che mi diletto in fare allenamenti di varia natura e anche a correre, ogni tanto. Ma salire quei gradini… É molto più impegnativo di quello che pensavo, soprattutto la prima volta che ho cercato di farlo in corsa salendone due alla volta.

Questo spiega come mai il glamping Bella Baia sia munita di teleferiche per trasportare i bagagli, ma soprattutto offra gratuitamente ai suoi ospiti una sublime granita al limone, assaporabile solo alla reception, in cima alla scalinata. Non c’é nulla di più ironico che ammirare i volti distrutti di chi si é appena fatto 300 gradini (di cui parte sotto il sole diretto), mentre si gusta all’ombra una eccellente granita.

Appartamenti, tende da Glamping e piazzole, tutti con vista mozzafiato

Il glamping Bella Baia ha sia appartamenti, che tende già montate che spazi in cui montare la tua tenda. Tutte in comune hanno la vista mare. E che vista!

Gli spazi non mancano per ammirare il paesaggio del mare sconfinato che punta esattamente verso sud, verso la Sicilia.

Praticamente da ogni punto in cui ti trovi, indipendente da attività che stai svolgendo, hai una vista mare: mentre fai colazione, pranzi o ceni. Mentre cucini o fai la doccia. Mentre assapori la granita della casa al limone o al check-in. Persino mente soffri salendo i 300 gradini.

La spiaggia del Cavallo Morto, praticamente privata

Ai lati del campeggio ci sono due accessi al mare: quello a ovest termina con la costiera nuda e cruda, mentre quella a est ha una scalinata che termina con un piccolo spazio in cui sono presenti lettini e due docce.

Da qui si può scendere lungo gli scogli e raggiungere, con un tuffo e una ventina di metri a nuoto, la spiaggia del Cavallo Morto. Si, hai capito bene: questa spiaggia é raggiungibile solo a nuoto e il motivo é presto capito: la zona manca di reti di sicurezza che impediscono alla rocce di cadere.

La Baia del Cavallo Morto é però una meta moto ambita, tanto da attirare decine di imbarcazioni che ormeggiano nei pressi, durante le ore più calde della giornata. Ciò nonostante le persone a riva sono veramente pochissime rispetto alle spiagge della Costiera Amalfitana.

Alla fine della fiera, ti capiterà di vedere sempre quelle dieci persone del campeggio, più qualche altro sparuto avventuriero che però rimarrà per poco tempo.

Alcuni punti da migliorare

Senza difetti, un campeggio sulla Costiera Amalfitana non sarebbe credibile, vero?

Onestamente sono pochi quelli che siamo riusciti a trovargli. Sono anche punti sui quali vediamo esserci molte attenzioni, quindi probabilmente saranno migliorati nel prossimo futuro.

Le criticità del Glamping Bella Baia sono:

  1. L’assenza di ausili per persone con disabilità motoria (se l’età o altre condizioni non ti consentono più di camminare, questo campeggio ti é precluso)
  2. il segnale wifi debole (come in tutti – o quasi – i campeggi, il wifi gratuito funziona soprattutto nei pressi delle zone comuni, faticando a coprire tutte le altre)
  3. Rari rumori molesti nella notte (tipo ventole o pompe che si avviano la sera. Fortunatamente é una evenienza rara, anche se sgradita).

In poche parole? Da tornarci!

Il glamping Bella Baia ci ha colpito così tanto da esser entrato a pieno diritto nei campeggi in cui vogliamo tornare. Negli ultimi anni solo un campeggio “storico” in Croazia ci aveva colpito tanto.

L’idea di usare il terreno agricolo, che normalmente é destinato solo alla coltivazione, come campeggio é davvero geniale. Non sappiamo se sia venuta ai titolari del Glamping Bella Baia o ad altri, ma é una idea che troverebbe molto spazio anche in zone di terra, a mio modesto avviso.

I difetti non mancano, ma l’opportunità di conoscere nuove persone, e tutti i vantaggi elencati nei paragrafi precedenti, rendono il glamping Bella Baia un posto favoloso!

Per dubbi e curiosità non esitare a scrivermi un commento qui sotto!

Ranierihttps://www.ranierisdesk.com/
Mi chiamo Ranieri Domenico Cornaggia, sono laureato in medicina e mi piace la tecnologia, il fitness e gli scacchi. Amo gli animali e le sfide!

Offerte in tecnologia, quando vuoi tu, realmente convenienti.

Dimentica l'ansia del Black Friday. Ogni giorno aiutiamo amici e lettori del blog a risparmiare sul loro prossimo acquisto in tecnologia.

Un solo canale Telegram per tanti prodotti realmente convenienti. Selezioniamo personalmente ogni offerta.

Commenti

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter
Iscrivimi
Puoi sempre disiscriverti dopo.
Chiudi
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la cookie policy.

Cerchiamo collaboratori!

Hai una storia o un'idea da raccontare? Lettore di passaggio o creator, diffondi la tua idea!
Contattaci
Chiudi
Cerchiamo collaboratori!