Le Terme di Sirmione sono belle come dicono?

0
20

Le Terme di Sirmione si trovano nella omonima città, la quale si affaccia sul lago di Garda. Distante 1h e 30 di macchina da Milano (occhio ai parcheggi!) e circa 2h con i mezzi pubblici come il treno, è sicuramente un luogo adatto alla famiglia con bambini, ma anche alle coppie o per chi vuole festeggiare il suo compleanno.

Grotte di Catullo, Hotel meravigliosi e panorami mozzafiato. Ricordate che per entrare alle terme di Sirmione non è richiesto altro che un paio di ciabatte ( vi forniranno loro sia la cuffietta che l’accappatoio) per poter rilassarsi all’aperto o al chiuso.

Cercherò di rispondere a tante domande che potrebbero suonarvi in testa, andiamo dunque con ordine.

Le terme di Sirmione

L’ingresso delle terme di Sirmione. Siccome dentro il centro spesso non si potevano fare foto, questa è una delle poche che abbiamo immortalato!

Perché andare alle terme di Sirmione?

Fuga romantica

Se stai cercando una idea carina per passare un weekend in coppia, questa è valida idea alternativa.

Noi ci siamo stati per passare qualche giornata tranquilla in un posto nuovo, che fosse ragionevolmente vicino e non troppo costoso. Prenotando in un albergo fuori Sirmione e essendo automuniti si ha anche occasione di visitare altri luoghi intorno (come il Parco Natura Viva).

Ogni tanto il romanticismo scema e il mio vero estro esce.

Problemi di salute

Sirmione è raccomandata da molti blog e forum come fonte anche di salute, ma in quanto studente di medicina prima di consigliarvi a occhi chiusi le fantomatiche proprietà benefiche di questa acqua (l’acqua di Sirmione) prima sarebbe bene documentarsi adeguatamente.

Facendo una ricerca su Pubmed si può comprendere come la letteratura sull’argomento sia piuttosto scarna. Potrebbero esserci dei vantaggi sull’uso di acqua ricca in zolfo, ma non ho trovato evidenze che attestino quella si Sirmione come acqua particolarmente pregiata.

Diciamo dunque che se state cercando di guarire da una patologia cronica per cui i farmaci fanno poco o nulla, e il vostro medico è all’oscuro di questa vostra iniziativa, beh… non aspettatevi miracoli.

Per famiglie

Discorso ben diverso se ci andate con la famiglia, magari con dei bambini, perché si può davvero una bella esperienza.

Non poche solo le intere scolaresche in visita alle Grotte di Catullo (che poi si è scoperto non centrare proprio nulla col poeta).

Un altro panorama in cui verrebbe voglia di ritornare per staccare dalla vita di città

Dove si trovano le terme di Sirmione?

Le terme di Sirmione si trovano sulla riva sud del Lago di Garda. Viaggiando in macchina sono a circa 130km da Milano, 40km da Verona e qualche cosa di più da Mantova.

La città in sé non ci ha colpito molto, ma ci sono buoni ristoranti (soprattutto le pizzerie nei pressi delle terme!)

Come raggiungere le terme di Sirmione

Vi potete arrivare sia in macchina (leggete sotto per sapere dove parcheggiare!) sia in treno o con altri mezzi pubblici.

In macchina dista circa 1h e 30 da Milano, 40 minuti da Verona e circa 1h da Mantova.

Con i mezzi pubblici dovete prendere il treno fino a Desenzano o a Peschiera del Garda (la fermata dopo): 1h e 22 da Milano con un regionale (10 euro il biglietto) e poi 20 minuti di bus LN026.

Se volete una sapere esattamente quanto impiegherete ad arrivare alla città potete visitare il link diretto di Sirmione a Google Maps.

Dove parcheggiare

Non è possibile avvicinarsi al centro con un mezzo a motore.

Abbiamo visto alcune macchine, ma non sappiamo esattamente quanto abbiano pagato (o chi siano), ma sospettiamo siano del posto.

Per gli altri comuni mortali: ci sono parcheggi gratuiti lungo la penisola, a qualche km di distanza dal centro, e un bus che passa per l’unica strada principale a frequenza regolare.

Consiglio è di non avere fretta e di godersi la lunga camminata perché il panorama è veramente molto piacevole e rilassante.

Dove dormire

Noi siamo stati all’JHD Dunand Hotel, perché colpiti da questo albergo ispirato alla vita di Henry Dunand, fondatore della Croce Rossa, che rivive attraverso le numerosissime opere d’arte che si possono trovare in questo hotel che integra altalene, armadi tagliati a metà appesi alle pareti e un gigantesco serpente giallo in giardino.

Uno scorcio magico del JHD Dunant Hotel con le altalene… si avete capito bene!

A tal proposito potete leggere la recensione scritta da Nicole direttamente sul suo blog, abbondante di altri dettagli e foto!

Gli hotel dalle 2 alle 4 stelle non mancano e i prezzi ci sono sembrati onesti per il servizio offerto, vista la vicinanza col centro (meno di 1 km!).

Se siete disposti a spendere di più per rendere davvero indimenticabile questa esperienza, come non citare il magnifico quanto esclusivo Palace Hotel Villa Cortine a 5 stelle.

Cosa portare alle terme di Sirmione

Vi verrà fornito tutto da loro, tranne le ciabatte. Vi consigliamo di portarle, ma state tranquilli che a 10 metri dall’entrata delle terme potete acquistarne un paio per pochi euro.

Un consiglio? Lasciate il telefono nell’armadietto. Dopo tutto avete fatto km e km di strada non per vedere qualche cosa che potevate fare anche sul divano di casa vostra, dico bene?

Quando andare alle terme di Sirmione?

tutti vi diranno che quando piove è tutto più bello, se siete immersi in una vasca idromassaggio con vista lago o cielo stellato. Non dovete temere il brutto tempo quindi.

Le terme si dimostrano aperte anche in occasioni speciali come le vacanze di natale o capodanno.

Se invece è il vostro compleanno potete usufruire di speciali promozioni tra cui sconti al 50% per due persone, torta e prosecco o buffè e ancora sconti per gruppi numerosi.

Le Grotte di Catullo

Seppur sia ormai chiaro che non vi è una correlazione tra il poeta e queste grotte, quello che è chiaro è che queste rovine una volta erano un posto molto apprezzato dai romani che le visitavano assiduamente.

L’ingresso è a pagamento, ma se siete under 25 pagherete solamente 2 euro (il prezzo del biglietto intero è di circa 10-15 euro).

Camminare negli ulivi è rilassante. Vorrei farlo più spesso, soprattutto sotto sessione!
Questo dettaglio rappresenta parte della gigantesca struttura termale che una volta copriva l’intero colle.

La nostra esperienza

Dopo aver deciso che saremmo andati a Sirmione, abbiamo cercato un hotel che fosse alla portata delle nostre tasche, ma che fosse anche particolare.

Ci imbattemmo nel JHD Dunant Hotel e in men che non si dica eravamo già in viaggio in direzione di Sirmione.

Raggiunto l’abergo, beh… che dire: le foto si commentano da sole! Non voglio aggiungere molto per lasciare a voi il piacere della scoperta, ma potete legger l’articolo di Nicole se volete scoprire qualche cosa di più.

Questo angolino è davvero una piccola isola di pace in cui potersi sedere e riflettere!
Il JHD Dunant Hotel invita gli ospiti a farsi i selfie e a condividerli su Instagram con l’hastag #dunanthotel
Una delle tante citazioni che si possono trovare al JHD Dunant Hotel

Il confronto con altri centri termali

Abbiamo visitato le QC terme di Milano, di Bormio e di San Pellegrino. Le terme di Sirmione sono leggermente più costose, piccole e non comprendono nel biglietto “base” l’aperitivo (molto abbondante, quasi trooppo, negli altri casi).

Non ci eravamo mai stati e la curiosità è stata la nostra forza che principalemtnte ci ha spinto a entrare in questo nuovo centro termale, ma se dovessimo votare una vincitrice diremmo che per qualità, servizio, pulizia e vastità, le terme di San Pellegrino sono quelle che ci sono piaciute di più in assoluto.

Milano non offre l’acqua termale, mentre le terme di Bormio sono più piccole.

Avremmo voluto mostrarvi gli interni con foto, ma ci è sembrato più facile rindirizzare gli eventuali curiosi direttamente al sito ufficiale, che già ne è pieno.

In conclusione

A noi è piacitua molto l’esperienza, le vasche e l’accoglienza. Bellissime anche le Grotte di Catullo, anche se la città in sé, personalmente, mi ha deluso un poco (mi aspettavo di potermi perdere in mille viuzze!).

Munitevi di macchina fotografica e magari di una bella bottiglia di acqua per poter resistere sotto il sole e catturare ogni squarcio di questo luogo.

Questa è sempre la navata descritta in altre foto precedentemente, nelle Grotte di Catullo
Mi vedete? Queste antiche rovine sono la patria per chi ama fare foto (o rovinarle, tipo me)
Le grotte di Catullo regalano anche piccole perle di colori
La mia dolce metà, Nicole

Se l’articolo ti è piaciuto faccelo sapere nei commenti! Puoi trovare maggiori foto anche sui nostri account social (visita la pagina chi siamo per trovarli tutti!).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here